CAPITOLO 5

Un giovedì sera mi incontrai con Billy in un pub nella Jackson Avenue a Queens e, una volta sbrigati i classici

convenevoli di due persone che si vedono per la prima volta, entrammo subito nel vivo del discorso, ossia

io lo bersagliai di domande come un agente fa con un furfante.

<<Allora Billy, dimmi dov'è la sede di Galmorous Boxing Club>>

<<Non esiste! GBC è un club che non ha sede. Penso che quelli che lo gestiscano siano in 4-5 soci e si siano

divisi i compiti, perciò qualcuno gestirà il sito internet da casa, qualcuno gestisce il pacchetto delle pugili,

degli aiutanti e dei membri, infine ci sarà qualcuno che quando è il momento di organizzare il torneo prende

contatti con i luoghi dove è possibile combattere>>

<<Ah io pensavo che ci fosse una sede fissa>>

<<No, perchè alla fine organizzeranno 1 o 2 eventi all'anno quindi penso che costi meno affittare una sala,

poi tieni conto che comunque sono dei match illegali, non sanciti da nessuna federazione e ci sono in palio

soldi per le partecipanti e in più c'è chi scommette, quindi sarebbe pericoloso avere una sede fissa!>>

Io rimasi un pò perplesso, quindi Billy mi rinfrancò:

<<Tranquillo Denav, non stiamo parlando di malavita... è come se io e te organizzassimo un torneo di carte qui al

pub, con quote di iscrizione e scommesse sui vincenti. Pensi che le autorità ce la farebbero passare liscia?

Eppure è solo un torneo di carte tra amici per divertirsi. Ecco GBC è la stessa cosa solo che meglio organizzata

e con più persone coinvolte!>>

L'esempio era chiaro e capii la situazione perciò sorrisi.

<<Poi i soci di GBC mi piacciono perchè è gente sveglia e si da da fare tentando di migliorare ad ogni torneo.

Infatti il primo torneo a cui ho assistito si è tenuto in un magazzino disabitato, poi siamo passati ad una sala vuota

sul retro di un casinò e poi l'ultimo si è tenuto in una sala convegni di un hotel. D'altronde gli organizzatori devono

trovare dei luoghi che una volta montato il ring possa rimanere lì per due mesetti>>

Billy era lanciato e mi stava dando un mucchio di informazioni, sollevandomi così dall'impegno di fare mille domande,

mi piaceva la situazione e lo lasciavo parlare...... forse il merito era della birra che da quando eravamo seduti

era arrivata al terzo giro. Il primo giro l'aveva offerto Billy, dopodichè mi ero sdebitato, ma poi nuovamente Billy

aveva pagato il giro attuale, quindi sapevo che successivamente mi sarei dovuto sdebitare, praticamente alla fine

avremmo fatto talmente tanti giri da fare un"gran premio"!

Billy bevve un sorso e poi continuò: <<Ah anche il livello tecnico dei match è aumentato notevolmente, mentre il

primo torneo sapeva di fenomeno da baraccone, l'ultimo invece sembrava di assistere ai Golden Gloves. Le pugili

si muovono bene e si vede che hanno fatto allenamenti per poter salire sul ring senza essere delle sprovvedute.

Poi tieni conto che usano dei guantoni più grossi rispetto alle professioniste quindi più di qualche livido non si fanno.

La maggior parte dei KO avviene per la stanchezza accumulata dall'atleta e per la serie di colpi che incassa ma non

sono mai così traumatici. Poi i pesi piuma e leggeri sono molte veloci negli scambi e danno vita a incontri molto

entusiasmanti con tutta la gente che le incita durante i 5 round. I pesi welter e i pesi medi sono molto più lente e

scambiano meno colpi, ma sono potenti quindi durante il match certamente non ti annoi perchè tirano certe bordate

che metterebbero in ginocchio pure te o me>>

<<Però!>> riflettei ad alta voce, poi mi venne come un flash: <<Aspetta un attimo: tu mi hai parlato di un magazzino,

un casinò e un hotel, i luoghi sono tre quindi significa che hai assistito a tre tornei e non due come ero convinto

che tu mi avessi detto in chat!>>

<<Sì, forse perchè in chat ti ho detto che ho partecipato a due tornei e non ho specificato che avevo semplicemente

assistito al primo!>>

La frase di  Billy mi suonava strana, quindi gli chiesi: <<Partecipato e assistito? Quando dicevi "ho partecipato" pensavo

che intendessi "ho assistito", ora scopro che ne fai una distinzione. Ma cosa vuol dire "ho partecipato"?>>

Billy rise: <<Ah, ah, caro Denav, il bello di GBC è il partecipare non l'assistere. Il Club ti attira talmente tanto che magari

la prima volta ci vai come spettatore per avere un'idea di com'è, ma al secondo torneo non ti basta più assistere,

vuoi partecipare!>>

<<Continuo a non capire Billy. GBC è un torneo di pugilato femminile, come fai a partecipare tu che sei un uomo?>>

<<Semplice, la parola "partecipare" riguarda non solo le due pugilesse che si affrontano. Hai letto il regolamento?

GBC fa riferimento agli accompagnatori e io sono uno di loro! Trovo una ragazza disposta a partecipare al torneo,

ci iscriviamo, la alleno e le faccio da secondo............ e ti assicuro che è un'esperienza unica!>>

Avevo un sorriso smagliante e mi limitai a dire: <<Ma dai?>>

<<Denav partecipa anche tu e mi darai ragione. Le sensazioni che prova un accompagnatore durante il match è

distante anni luce da ciò che prova uno spettatore: per prima cosa sei sotto al ring, praticamente attaccato all'azione.

La distanza massima a cui vedi le pugilesse è 3-4 metri, la minima e 30-40 centimetri! Sai cosa vuol dire? Che il match

lo vivi in tutta la sua durezza, fatica, dolore e gioia. Senti il rumore dell'impatto del guantone sulla pelle, senti le le smorfie

per i colpi portati o subiti, vedi le espressioni di dolore, fatica e stanchezza, senti i respiri affannati durante i clinch.

La tua adrenalina scorre a mille e inciti la tua pugilessa, poi quando lei torna all'angolo, il protagonista diventi tu.

Il peso del match sembra cadere su di te: le togli il paradenti, le dai l'acqua, le fai aria con l'asciugamano, le cospargi

il viso di vasellina, le fai prende fiato, le sistemi i capelli o gli indumenti, la rincuori, le dai consigli la sproni

e poi via per una altra ripresa!>>

<<Beh, in effetti vista la tua accurata e passionale descrizione non posso darti torto: il secondo partecipa al torneo

ma scende dal ring senza lividi!>> e qui entrambi ridemmo!

<<E poi Denav, tieni conto che è una forma di orgoglio personale: prendi una ragazza che non ha mai infilato

i guantoni, la alleni e la assisti durante i match e magari alla fine vince. Dimmi se non ne saresti fiero del lavoro svolto?>>

<<E' vero. Tra l'altro come è andata nei due tornei precedenti?>>

<<Con la prima ragazza è andata male perchè ha perso quasi sempre, mentre con la seconda abbiamo fatto un buon

lavoro e si è piazzata sopra metà classifica!>>

<<Come prima e seconda ragazza? Cos'hai un team?>> gli chiesi ridendo

<<Eh eh no! Visto che la prima non mi aveva soddisfatto ho trovato un'altra ragazza, d'altronde essendo delle estranee 

non ho nessun legame morale che mi limiti a cambiare pugilessa>>

Fui nuovamente perplesso: <<Come "essendo delle estranee"? Ma non sono tue amiche?>>

<<Denav quante donne conosci a cui piacerebbe praticare il pugilato? Nessuna vero? Si sa, ce ne sono poche e quelle

poche a cui piace lo praticano agonisticamente e legalmente perciò non farebbero caso a GBC. Una grossa parte delle

pugilesse che partecipa a GBC, sono donne che lo fanno per soldi. E' un modo per arrotondare facendo qualcosa

di nuovo e sfogando le proprie tensioni, chiaramente sono donne a cui piace il rischio del combattimento ma non hanno

sicuramente l'ambizione di diventare la Campionessa Mondiale IFBA o WIBF!>>

<<Beh sì non ti posso dare torto, ma allora tu chi hai contattato?>>

Billy incrociò le braccia e si mise conmodo:

<<Semplice, ho reclutato due pu--ane! So che la cosa può sembrare strana ma sono quelle che con più facilità

potrebbero dirti di sì. D'altronde quale altra soluzione ci sarebbe? Chiedi ad ogni donna che trovi nell'autobus o al bar

se sarebbe disposta a farlo? Invece per la pu--ana ogni occasione è valida per fare soldi, chiaramente si tratta di

chiedere un pò qua e un pò là e dopo 5 o 6 sei "NO", trovi quella che ti dice "SI'">>

<<Sì, sì, non lo metto in dubbio>> risposi a Billy e lui continuò con il suo consiglio:

<<Denav, tra qualche mese dovrebbe iniziare un nuovo torneo e ti suggerisco di parteciparvi in qualità di

accompagnatore e non di semplice spettatore. Perciò fidati del tuo amico Billy, mettiti in moto già da ora e prova

a contattare qualche prostituta e vedrai che non te ne pentirai. Ora ascoltami bene che ti spiego come funziona

GBC in modo che sai come rivolgerti a lei>>.

Billy si fece portare dalla cameriera un foglietto di carta e dopo dieci minuti di "scarabocchi" fu pronto a spiegare

<<Allora Denav, guarda il foglietto ci sono circa 6 pugilesse per ogni categoria, per un totale di circa 24 atlete.

Ogni pugilessa combatte 5 incontri e GBC la paga $120 a match più eventuali premi se arriva in finale.

Perciò come minimo una pugilessa guadagna $600, mentre se diventa vicecampionessa si porta a casa questi

$600 più altri 600 di premio, perciò $1.200. La campionessa invece si mette in tasca gli inziali $600 più 1.400 di premio

per un totale di $2.000. Direi che le borse sono allettanti! Bene ora invece guarda le spese e gli incassi di GBC:

come vedi dai miei calcoli il club paga $14.400 di borsa base alle 24 pugilesse più i premi alle 4 campionesse e alle 4

vicecampionesse, quindi alla fine GBC ha una spesa di $22.400. E' una bella somma, perciò sono bene organizzati.

Ogni torneo ha 15 incontri che moltiplicati per le 4 categorie di peso fa 60 match totali. In ogni serata vengono

disputati 6 incontri quindi i 4 tornei completi durano 10 serate più la serata con le finali, perciò 11 serate.

Ogni spettatore paga $30 per 11 serate, cioè $330, se poi pensi che ci sono circa 50 persone a serata l'incasso

presunto dei tornei è di $16.500. Come puoi vedere GBC ha borse per $22.400 e incassi per $16.500 quindi mancano

all'appello circa $6.000 ai quali va aggiunto l'affitto del locale, le bevande che ti offrono durante i match e altre

spese di gestione, ecco perchè il club organizza il giro di scommesse: servono a colmare questo divario........... e visto

quanti sono quelli che scommettono, secondo me GBC addirittura ci guadagna! Ma d'altronde è anche giusto!>>

Io annuì perchè Billy era stato molto chiaro e poi dissi: <<Però $330 di biglietto totale sono una signora spesa>>

<<Hey capo>> mi rispose <<non ti dimenticare che ti vedi 60 match di torneo e 4 finali. $330 diviso 64 incontri

fa poco più di $5 a incontro. Se decidessi di andare a vedere 64 match di pugilato femminile tra professioniste,

tenuto conto che su una manifestazione c'è al massimo uno o due incontri tra donne, hai presente che dovresti

andare a circa 30-40 serate e lo sai anche tu il costo di un biglietto! $330 li spenderesti solo in benzina!>>

Aveve maledettamente ragione! Billy era veramente un profondo conoscitore di GBC e sapeva come spiegare

i meccanismi con esempi davvero semplice ma efficaci.

<<Bene Billy, si è fatto tardi e scappo a casa. Ti volevo ringraziare delle birre e delle tue precise spiegazioni e ci

terremo sicuramente in contatto, anzi ti scrivo su questo foglio il mio numero di cellulare......... perchè  così mi puoi

contattare anche se a Queens fanno lavori sui cavi elettrici!>>

Billy scoppiò in una risata e mi ringraziò, poi mentre stavo uscendo dal pub mi prese per un braccio e mi disse:

<<Denav, ti ripeto, non ti far sfuggire l'occasione di partecipare a un torneo in qualità di accompagnatore, è

un'esperienza unica. Trovati una prostituta e parlale chiaro, fai come ho fatto io: le spieghi del torneo, le dici

che come minimo si porta a casa $600 e può arrivare fino a $2.000. Già da subito le anticipi $300 di tasca tua

per farle capire che non scherzi, la alleni e la porti agli incontri e poi quando le danno la borsa ti prendi i tuoi $300

e dai gli altri $300 a lei, che li aggiunge a quelli che tu le hai anticipato e quindi lei ha comunque i suoi $600.

Se poi vince qualche premio ti puoi accordare se tenerti una percentuale o lasciarle tutto. Praticamente con questo

sistema ti guardi 64 incontri gratis e quando sei il secondo addirittura il match lo vivi, e le tue uniche spese sono quelle

di trasferimento e l'acquisto del secchio e del resto che ti serve per assistere la tua pugile. In più se vuoi puoi rischiare

con qualche scommessa e così magari alla fine ci guadagni pure!>>

Mi misi una mano sul mento in segno di riflessione e poi lo salutai.

Avevo preso un autobus ed ero sceso a pochi isolati da casa perchè avevo bisogno di camminare e riflettere sulle ultime

cose che mi aveva detto Billy e ancora una volta aveva ragione: fare il secondo era un modo per vivere l'esperienza di

GBC al 100% e l'unico modo che ti permetteva di entrare gratis o addirittura guadagnare. Alzai gli occhi e vidi a pochi

metri una prostituta, rallentai il passo e nella mia testa sentii la voce di Billy che mi diceva: <<Mettiti in moto già da ora,

non perdere l'occasione, contatta questa prostituta!>>. Rallentai nuovamente il passo per osservarla ed era molto 

carina e senza dubbio provocante, i nostri sguardi si incrociarono e lei sorrise perchè giustamente era convinta di sapere

il motivo per il quale la stessi guardando, mentre in realtà io la osservavo per capire se fosse una peso piuma o una peso

leggero: si era creata una situazione davvero strana!

Lei forse capii che ero un  indeciso e che avrebbe perso tempo perciò, si voltò alla ricerca di "altri sguardi" e io invece di

fermarla e spiegarle le mie intenzioni passai timidamente dietro di lei e svoltai l'angolo. Che codardo!

Appena arrivato a casa me lo ripetei: <<Derek sei un codardo! Ma scusa un attimo, che problemi ti fai? Hai paura a

chiederle di GBC? Non è nulla di oltraggioso e più di un "NO" non ti può dire! E poi scusa, tu ti fai mille problemi di chiedere

a una prostituta se vuole guadagnare $600 con un torneo di boxe femminile, qualora il resto delle persone che la 

fermano gli propongono di fare del sesso dandole un sesto della tua offerta!>> Queste considerazioni erano vere e 

sebbene fossero nate dal mio cervello sembravano dettate da Billy, perchè rispecchiavano il suo stile di dimostrare 

le cose. Mi stesi a letto e giunsi alla conclusione che per me era difficile chiedere una cosa del genere ad una persona 

che non conoscevo, ma d'altronde non avevo alternative ed entro breve avrei dovuto trovare il coraggio per farlo.


CHAPTER 5

We met at a pub and over a beer he explained to me how the GBC works. 

<<Hey Derek, I tell you that being a second is a wonderful experience! You are so closeto the boxers

that you can hear shots, see the expressions of pain and smell the sweat.>> Billy continued,

<<I did the second for 2 tournaments and it was beautiful. You find a girl, train her for months, bring her to fights

and when she wins you can be proud of your work, even if she doesn’t become champion. 

So, I suggest you to attend the next tournament as a second!>> Billy finished.

<<Billy, Weren’t your boxers two friends of your?>> I queried

Billy explained that he didn’t know two lady friends who wanted to box.

He had hired two whores to be his fighters:

<<All the boxers receive $100 for a fight so you can promise that she will earn at least $600.

After trying some prostitutes  you will find one who agrees>>

Next, Billy explained about the prizes and money earned during fights:

<<A single boxer earns $600, the vice-champion $1200, while the champion $2000>>

When I was going back home I decided that I want to attend to next GBC Tournament; 

so I met a whore but I didn’t find the courage to ask her about boxing at the GBC tournament.

So then I  started thinking if I knew a friend who liked boxing and might like to try fighting at the next tournament; 

but I didn’t find an answer.