Fight n°4

 
 

PUGILATO FEMMINILE

Titolo Mondiale IFBA Pesi Massimi-Leggeri

10 Round da 2 Minuti

 
   
 

LATIFAH "TNT" JONES

(USA) - Campionessa

VS

PAULINE GOODWYN

(Inghilterra) - Sfidante

 

Amiche e amici telespettatori eccoci di nuovo al TROPICANA Casino and Resort di Atlantic City, New Jersey (USA), per trasmettervi la

telecronaca dell'attesissimo incontro di boxe femminile LATIFAH "TNT" JONES contro PAULINE GOODWYN, Titolo Mondiale dei Massimi

Leggeri IFBA in palio, previsto sulle dieci riprese di due minuti ciascuna. Come sapete questo incontro ha subito numerosi rinvii, per

indisponibilità delle due pugili e pare anche per gli aspetti economici, che hanno impegnato a lungo i manager delle due atlete.

Anche qui nella sala delle feste del TROPICANA l'attesa è spasmodica, nel parterre il solito pubblico di campioni dello sport, attori, attrici,

cantanti e belle donne.

Fa il suo ingresso la sfidante Pauline Goodwin, indossa una accappatoio bianco con i colori della bandiera britannica. La trentaseienne

pugile inglese vive e si allena a Londra e vanta un record, da professionista, di diciotto vittorie, di cui sette per KO, quattro sconfitte ed un

pareggio. Nel 2001 è stata campionessa Europea dilettanti e nel 2006 ha conquistato il titolo Britannico professionisti dei Massimi Leggeri

femminili. Eccola sul ring, che risponde al saluto dei suoi sostenitori.

Lo speaker chiama la campionessa, l'americana di colore Latifah TNT Jones. Smagliante, il fisico esplosivo, che le ha fruttato il soprannome

di TNT, Tritolo, messo in risalto dall'accappatoio bianco e nero senza maniche, la Jones entra salutando il pubblico, che in piedi l'applaude.

La Jones qui è di casa: infatti vive e si allena nella città di Hoboken, Stato del New Jersey, non lontano da New York, famosa per avere dato

i natali al grande ed indimenticabile cantante italo-americano Frank Sinatra. La campionessa è più anziana della Goodwin, ha infatti

trentotto anni, ma vanta un record impressionante di quarantadue vittorie, di cui ben ventinove prima del limite e due sole sconfitte,

detiene il Titolo Mondiale IFBA, in palio, dal 2006, mentre precedentemente, dal 2003 al 2005, è stata detentrice del titolo mondiale IFBA

dei Massimi, a cui ha rinunciato per quello attuale, di cui indossa questa sera la cintura.

L'arbitro, il messicano sig. De Cordoba, chiama le due pugili per le ultime istruzioni di rito. Latifah TNT Jones ha accusato al peso Kg 79,4 ,

al limite della categoria. Ricordo che la Jones combatteva nei Massimi e questo potrebbe manifestare una difficoltà nel rimanere nella

categoria inferiore con sacrifici, che potrebbero avere influito in modo negativo sulla sua resistenza. Mentre Pauline Goodwin con i suoi

77,6 kg è rientrata perfettamente nel limite dei Massimi Leggeri. Le due avversarie si toccano i guantoni e ritornano ai loro angoli.

ROUND1

Concentratissime attendono il via del match. Suona la campanella, una fase di studio con varie finte per trovare la giusta distanza e vedere

le reazioni dell'avversaria. Pauline Goodwin porta un jab, seguito da un diretto evitato dalla campionessa con una schivata, uno due in

successione della Jones, ma fuori misura. Le due contendenti si muovono con agilità, considerata la categoria di peso, i colpi partono

veloci, caricati di una notevole potenza. La Goodwin muove in avanti per chiudere la distanza, ma è anticipata dalla campionessa,

che con un diretto destro la costringe ad alzare la guardia per poi colpirla con un montante sinistro al fegato, accusato da Pauline.

Le pugili sono testa a testa, Pauline lega con le braccia fermando l'azione della Jones, interviene l'arbitro per separarle. Pauline sembra

avere recuperato ed al fight porta un attacco, un poco disordinato, che costringe comunque Latifah Jones sulla difensiva. La Jones tenta di

controbattere l'azione della sfidante con un montante destro, parato dalla inglese, la quale risponde con un pesante gancio largo, a segno

sulla mascella sinistra della Jones.

Perfetta la esecuzione della Goodwin, che ha preso sul tempo la campionessa mentre era con la guardia completamente aperta.

Suona la campanella, fine di questo primo round, che aggiudicherei ad entrambe le pugili. Le contendenti sono fresche malgrado i potenti

colpi ricevuti.

ROUND 2

Inizia il secondo round, Latifah Jones ha un ritmo serrato, sembra desiderosa di togliere ogni iniziativa alla pugile inglese, costretta sulla

difensiva ad arretrare schivando o intercettando i colpi della campionessa, che tenta di spingerla verso le corde. Pauline in questa fase del

combattimento appare passiva e subisce l'azione della pugile di Hoboken, la quale insiste nella sua azione di attacco, anche se con scarsi

risultati. La Goodwin con un rapido movimento circolare riesce a vanificare l'attacco di TNT Jones e tenta di riorganizzare la propria azione

attaccando con serie di uno due alla testa la pugile statunitense, la quale non desiste dalla sua azione e continua ad avanzare portando

raffiche di colpi, costringendo la sfidante a chiudersi in una guardia alta. La pugile inglese tenta di contrattaccare ed avanza con colpi di

sbarramento, la campionessa evita con uno spostamento laterale. PESANTE! Amici telespettatori, pesantissimo questo gancio sinistro!

Il guantone celeste di Latifah si è abbattuto sullo zigomo destro della sfidante, che accusa vistosamente e vacilla arretrando, proteggendosi

in clinch, la pugile di colore insiste nell'attacco, decisa a chiudere il match. Pauline Gooddwin lega con le braccia appoggiando la testa sulla

spalla della Jones, che tenta di liberarsi, l'arbitro De Cordoba interviene separando le due pugili. Pauline resiste e viene richiamata, ma non

in modo ufficiale. L'arbitro guarda la sfidante negli occhi ed ordina il "Box !". Pauline sembra avere tratto beneficio dalla sosta causata dal

richiamo e cerca di mantenere le distanze dalla campionessa, che al contrario tenta di chiuderle la strada. Pauline indietreggia velocemente,

muovendosi agilmente sulla punta dei piedi, adesso invita l'avversaria a farsi sotto, la Jones accelera il ritmo, si avvicina guardia alta, da

questa inquadratura amici telespettatori potete valutare la potenza fisica, che hanno le due pugili, COLPO IMPROVVISO E DURISSIMO

DELLA GOODWIN, che penetra letteralmente nella guardia della campionessa arrestandone l'avanzata e facendole piegare le ginocchia.

Adesso la Jones è sulla difensiva e tenta di recuperare. Bravissima Pauline Gooddwin, che ha saputo ribaltare la situazione con un diretto

destro di incontro, devastante, portato mentre arretrava. Pauline Gooddwin attacca decisa: vuole approfittare dello sbandamento

dell'avversaria ed aggiudicarsi almeno questa ripresa, ma suona la campanella. Round che giudicherei pari, certo che queste due veterane

del ring ci stanno regalando delle forti emozioni. Le pugili lasciano i loro angoli per il terzo round.

ROUND 3

Sia la Jones che la Goodwin si muovono circospette, ognuna consapevole della pericolosità dell'altra. Susseguirsi di finte, Pauline attacca

con serie a due mani, intercettate dai guantoni della statunitense, che tenta di rispondere, ma con scarso successo. Schermaglie tra le due,

che sembrano cercare la giusta distanza. Latifah Jones vuole riprendere il controllo del match: diretto destro e gancio sinistro evitati dalla

sfidante e montante destro di Pauline al mento della Jones, che accusa nettamente e mostra il paradenti rosso.

Un colpo da KO, la campionessa è di nuovo costretta ad arretrare per evitare i fendenti della inglese, che riprende ad attaccare con pugni

alla testa ed al corpo, a cui la Jones non riesce a sottrarsi del tutto. Momento difficilissimo per la campionessa quasi sull'orlo del knock out,

mentre la Goodwin non le da requie e tenta di chiuderla all'angolo. Mancano pochi secondi alla fine di questa terza ripresa da cardiopalma.

Diretto della sfidante, che finta di sinistro e colpisce la Jones al petto con un maligno gancio destro.

Il round finisce su questo colpo, la campionessa rientra al suo angolo, mi sembra demoralizzata, mentre la sfidante alza le braccia

consapevole di essersi aggiudicata questo round. Vedo che all'angolo della statunitense il suo allenatore le dà alcuni consigli, mentre i

secondi la rimettono in forma, indubbiamente la Jones ha subito almeno due colpi durissimi e solo grazie alle sue doti di incassatrice non

è finita al tappeto.

ROUND 4

Viene dato il fuori i secondi. La Goodwin esce velocissima dal suo angolo ed attacca la campionessa, costretta a difendersi ed a muoversi

intorno per tentare di contenere la furia della inglese. Pauline è molto motivata dai successi riportati nel round precedente e continua ad

incalzare la detentrice del titolo, cercando la corta distanza. Latifah abbraccia la testa di Pauline, la quale la colpisce al volto con il montante

destro, accusato dalla pugile di colore, che si aggrappa all'avversaria incassando una serie di dolorosi ganci corti ai fianchi.

Le due contendenti finiscono avvinghiate sulle corde, l'arbitro ordina il <<Break>>. Ammonisce le due pugili di tenere la testa alta e di

non legare; riprende il combattimento. La Jones sembra avere recuperato, chiude la sfidante contro le corde e la attacca alla testa ed al

corpo con una serie veloce di ganci larghi e diretti, in parte evitati o parati. L' inglese a sua volta tenta di bloccare la campionessa, che si

insinua nella sua guardia e la colpisce con una serie di diretti allo stomaco.

Dalla mia postazione sento il tonfo dei guantoni, che raggiungono il bersaglio. Pauline abbraccia l'avversaria fermandone l'azione: appare

provata, la bocca aperta in cerca di aria. L'arbitro separa le due pugili. Fine di questo animato round, che si conclude in un sostanziale

equilibrio. All'angolo della Goodwin l'allenatore raccomanda alla pugile di colpire ed uscire rapidamente, di non accettare il corpo a corpo.

All'angolo della Jones sembrano più tranquilli dopo questa ripresa.

ROUND 5

Pauline attacca decisa, consapevole che deve aggiudicarsi più round possibili se vuole conquistare il titolo. Lancia una serie di diretti e ganci

larghi in parte schivati o parati dalla campionessa, che non sembra comunque molto scossa dai pochi colpi che arrivano a segno.

La Goodwin tenta di mettere in atto i consigli dell'angolo: colpire veloce e poi portarsi fuori misura, ma la Jones è pronta ad inseguirla e

contrattaccarla con serie a due mani, tentando di sospingerla alle corde per poi colpirla a suo piacimento. Gli scontri si succedono l'uno di

seguito all'altro: dall'inizio di questa ripresa le due pugili non si sono prese un attimo di sosta. Uuuh! Diretto destro della Jones al volto

dell'inglese, che porta entrambi i guantoni a protezione del volto ed arretra: deve essere successo qualche cosa! La Goodwin arretra,

i guantoni sempre a protezione del viso e scuote la testa, Latifah TNT Jones incalza con ganci larghi e diretti e non trova alcuna resistenza.

Sono alle corde, TNT Jones con un cross destro si apre un varco nella guardia di Pauline e la colpisce con precisione al mento con un

diretto sinistro. Pauline non riesce a trattenere una espressione di dolore mentre la rossa testa scatta indietro.

Pauline ha accusato il colpo, fase delicata dell'incontro, inoltre l'inglese sanguina dal naso. Latifah Jones continua a bersagliarla alla testa

ed al corpo, Pauline sembra non riuscire a sottrarsi da questa severa punizione: la campionessa le sta impartendo una dura lezione di

pugilato! Finalmente la Goodwin riesce a mettere in pratica i consigli, che le vengono urlati dall'angolo ed abbraccia strettamente la Jones,

la quale tenta di continuare a colpirla al corpo con il pugno destro.

L'arbitro interviene per separare le due pugili. Suona la campanella concedendo un po' di sosta alla provata Pauline Goodwin.

All'angolo della sfidante si prodigano per arrestare l'emorragia al naso, anche l'arbitro si avvicina per constatare le sue condizioni.

Noto un certo movimento anche all'angolo della Jones, che mi sembra un poco affaticata.

ROUND 6

Ha inizio la sesta ripresa, è la seconda parte dell'incontro, che si presenta in salita per la sfidante: Pauline Goodwin deve cambiare tattica o

la corona dei Massimi Leggeri potrebbe restare un sogno. La Goodwin dimostra una grande preparazione, nel minuto di intervallo sembra

avere recuperato le energie e attacca con decisione la Jones, che non si sottrae al confronto e risponde con un gancio destro largo,

anticipato però da un corto e potente gancio sinistro di Pauline, che si abbatte come un maglio sulla mascella destra della statunitense,

la quale accusa ed indietreggia traballando.

Pauline incalza la Jones, la quale mostra un vistoso ematoma sotto l'occhio destro, che sembra essere il bersaglio preferito della Goodwin.

Le pugili sono alla corta distanza , le braccia si incrociano, si scambiano colpi pesanti, ma quelli della sfidante adesso sembrano più efficaci

e lasciano un segno. Sono colpi che fanno male. Vedo che anche Pauline Goodwin ha un ematoma sotto l'occhio destro. Mancano ormai

pochi secondi alla fine della ripresa, altro corpo a corpo, gancio destro di Latifah Jones, anticipato dal montante sinistro di Pauline, che

esplode proprio sulla guancia destra della campionessa.

La Jones, stordita e dolorante viene salvata dalla campanella. Ripresa da assegnare alla Goodwin, che contro ogni previsione ha saputo

ribaltare l'andamento dell'incontro! All'angolo della campionessa c'è una notevole agitazione, dalla mia postazione vedo una Latifah Jones

molto provata, il cui volto porta i segni dell'incontro: oltre all'ematoma sullo zigomo destro mi sembra che anche il sinistro sia gonfio.

Più fresca invece la sfidante Pauline Goodwin, la quale sembra avere superato le difficoltà della prima parte del match!

ROUND 7

Le pugili vengono chiamate dall'arbitro a centro ring. Entrambe molto concentrate, i corpi bagnati di sudore luccicano sotto le luci del ring.

Una serie di finte. La Jones porta alcuni colpi evitati facilmente dalla Goodwin, che si porta fuori misura rispondendo con dei jab di

sbarramento. Latifah Jones cerca la corta distanza, dove sa di essere la migliore. La campionessa riesce ad avvicinarsi e porta un diretto

destro, seguito da un gancio sinistro, colpi schivati da Pauline, che risponde con un gancio destro alla punta del mento della Jones...

...CHE CROLLA ESANIME AL TAPPETO! E' CROLLATA, GLI OCCHI CHIUSI, IL PARADENTI, PER LA VIOLENZA DEL COLPO, E' VOLATO

DALLA BOCCA! L'arbitro sig. De Cordoba indica a Pauline Goodwin, l'angolo neutro...

...poi si avvicina a Latifah Jones ancora svenuta, la esamina e senza procedere al conteggio la dichiara knockout !

Pauline Goodwin salta sulle corde e saluta il suo pubblico, è la nuova Campionessa del Mondo dei Massimi Leggeri IFBA! E' riuscita a

spodestare Latifah TNT Jones, che deteneva il titolo dal 2006, in un incontro con fasi alterne, che ad un certo momento la vedeva perdente!

I secondi stanno soccorrendo la Jones, tuttora priva di sensi, il medico sale sul ring. Latifah si riprende e sembra lucida e cosciente, tuttavia

il medico la fa ugualmente allontanare in barella. Mentre Latifah Jones attraversa la sala risponde all'applauso del suo pubblico alzando il

braccio destro. Anche la nuova campionessa, che ha assistito alle fasi del soccorso, appare sollevata. L'arbitro la chiama a centro ring per la

proclamazione ufficiale. Sul maxi schermo vengono intanto proiettati gli highlights dell'incontro, quando l'arbitro le solleva il braccio destro

Pauline Goodwin si aggiusta i pantaloncini allentati per facilitare la respirazione.

Una delle ring girl l'aiuta ad indossare la cintura di Campionessa Mondiale. Con questa bella immagine della splendida ring girl e della

nuova Campionessa dei Pesi Massimi Leggeri, il vostro cronista vi saluta e vi dà appuntamento per il prossimo avvenimento, che potrete

trovare solo su DENAV CHANNEL, il canale degli sport da combattimento al femminile!

BCP