INTERVIEW TO ALEXA BERTI

 

Siamo a Roma nella palestra K-Center, dove si allena la campionessa di kickboxing Alexa Berti, che sarà prossimamente

impegnata contro la francese Sophie Girard nell'incontro organizzato da DENAV CHANNEL.

 

(Una fase dell'allenamento di Alexa presso la palestra K-Center)

 

Eccola che scende dal ring dove ha appena finito una seduta di sparring.

Giornalista: <<Ciao Alexa allora in forma?>>

Alexa: <<Sì, come puoi vedere!>>

G: <<Ti possiamo fare qualche domanda sul tuo prossimo impegno contro la francese Sophie Girard?

Innanzi tutto vorremmo sapere se la conosci e se l'hai già incontrata altre volte?>>

A: <<La conosco di fama: è una bella avversaria, grande combattente, non ci siamo mai incontrate sul ring ma ho avuto

la possibilità di vederla combattere in una riunione l'estate scorsa a Montecarlo... e pensa ho fatto il tifo proprio per lei>>

G: <<Ed ora te la ritrovi come avversaria...>>

A: <<Già ma il nostro sport è fatto così>>

G: <<Come va la tua preparazione?>>

A: <<Fino ad ora abbiamo lavorato normalmente, adesso intensificheremo gli allenamenti, senza esagerare perchè ancora

non sappiamo nè il luogo nè la data dell'incontro, l'organizzatore non ce li ha ancora comunicati>>

G: <<Preoccupata? Visto che, come hai detto, Sophie è una grande combattente!>>

A: <<No, non in modo particolare, io ed il mio maestro non sottovalutiamo mai un incontro, per cui ci prepariamo

seriamente. Non è certo la prima volta che incontro un'avversaria tosta, ho avuto delle esperienze anche dure,

non per niente mi chiamano "The Warrior" - "La Guerriera">>

G: <<Senti, raccontaci qualche cosa di te: cosa fai nella vita oltre la kick?>>

A: <<In Italia vivere solo con la kickboxing, non sarebbe certo possibile... ti meraviglierai, mi occupo di arredi di interni

come architetto. Poi mi piace andare in motocicletta, viaggiare anche in modo avventuroso, la musica e amo anche

gli animali, i gatti in particolare>>

G: <<Architetto e kickboxer: sì, veramente uno strano connubio.... e adesso una domanda che ti avranno fatto un sacco

di volte, come mai ti sei avvicinata alla kickboxing?>>

A: <<In Italia fa molta sensazione e non viene sempre accettato che una donna faccia uno sport da combattimento.

In realtà non ci vedo nulla di strano: come ci sono donne che seguono il calcio e alcune lo praticano, non vedo perchè

una ragazza a cui piacciano gli sport da combattimento non li possa poi anche praticare. Alle riunioni vedo che ci sono tra

il pubblico molte donne, credo che sul ring non debbano salire solo le ring girls ma anche le atlete. Ritengo che ormai sia

superata la distinzione tra sport maschili e femminili: c'è lo Sport. Poi non è detto che tutte siano delle agoniste, si può

praticare la kickboxing solo in palestra. Personalmente sono sempre stata affascinata dagli sport da combattimento,

da bambina guardavo in televisione gli incontri di pugilato>>

G: <<Con tuo padre immagino...>>

A: <<No, altra sorpresa, con mia mamma! E' lei che mi ha "insegnato" a tirare i primi diretti. Poi ho fatto un po' di karate

e poi la kick>>

G: <<Sei proprio una sorpresa. Quello che dici sullo sport mi sembra giusto e lo condivido, pensi allora che l'iniziativa

di DENAV CHANNEL sia valida per fare superare i pregiudizi di cui hai parlato?>>

A: <<Spero di si, tempo fa si parlava di più della kick in televisione, quando combatteva la francese Chantal Blond,

forse per la sua bellezza oltre che bravura , spero che le trasmissioni di DENAV CHANNEL  abbiano lo stesso effetto>>

 

(Un'immagine di repertorio della kickboxer Chantal Blond)

 

G: <<Il tempo a nostra disposizione sta finendo: cosa dici ai tuoi tifosi?>>

A: <<Li ringrazio del sostegno che mi hanno sempre dato, anche nei momenti difficili, venitemi a vedere, sperando che

l'incontro sia in Italia>>

G: <<E alla tua avversaria cosa dici?>>

A: <<Ciao Sophie, arrivederci sul ring e che vinca la migliore ..... io! >>

Cari telespettatori penso che l'incontro sarà esplosivo! Non mancate! Da Roma, palestra K-Center, a voi studio.