Fight n°2

 
 

THAIBOXING FEMMINILE

Titolo Mondiale WMC Pesi Leggeri

5 Round da 3 Minuti

 
   
 

HARUKA MISAKI

(Giappone) - Campionessa

VS

CAREN NILSSON

(Svezia) - Sfidante

 

Cronista: Telespettatrici e telespettatori buona sera. Benvenuti su Denav Channel il vostro canale delle arti marziali e sport da

combattimento. Anche questa sera siete collegati con il TROPICANA Casino and Resort di Atlantic City (USA) Stato del New Jersey ,

per assistere ad un incontro di Muay Thai Femminile o Thaiboxing , come più conosciuto, valido per il titolo di Campionessa del Mondo

Pesi Leggeri WMC , World Muay Thai Council , che vedrà impegnate due atlete di valore : la campionessa in carica , la giapponese Haruka

Misaki di Tokio e la sfidante la svedese Caren Nilsson. Incontro previsto sulle 5 riprese di due minuti , non è ammesso l'uso dei gomiti.

Questa sera abbiamo il piacere di avere nostra gradita ospite, una vostra conoscenza: la neo campionessa mondiale di Kickboxing versione

WKA (World Kickboxing Association) Pesi Gallo , Alexa Berti.

Alexa: Buona sera

C: Allora ancora emozionata per la splendida vittoria riportata in questa sala?

A: Un pochino. Comunque ho già ripreso gli allenamenti in vista di una probabile difesa del titolo.

C: Questa sera ci aiuterai a commentare questo incontro, che si presenta molto interessante e prevedo molto combattuto.

A: Sì indubbiamente, basta guardare il curriculum delle due atlete: la Misaki, oltre ad essere campionessa a soli 23 anni, ha un record

impressionante di 21 vittorie di cui 6 per KO, nessuna sconfitta e tre soli pareggi, tieni presente che detiene il titolo dal 2003 quasi quattro

anni. La svedese Caren Nilsson non scherza: campionessa europea nel 2003 di pugilato WIBF e nel 2004 campionessa Svedese di

Kickboxing, stile K1. Nella Thaiboxing su 15 incontri ne ha vinti 12, di cui 1 per KO, ed ha subito solo 3 sconfitte, nessuna prima del limite.

C'è però un handicapp....

C: ...vuoi dire l'età?

A: Sì, la Nilsson ha 39 anni mentre Haruka Misaki ne ha solo 23, sedici anni non sono pochi, qualcuno ha avuto da dire sui miei 30 anni

quando la differenza con Sophie, che saluto, era di soli 4 anni.

C: Ecco entrare in sala annunciata dal riff di chitarra di Tommy Bolin su "Gettin' Tighter" dei Deep Purple quasi una apparizione la sfidante:

la svedese Caren Nilsson, che indossa un corto accappatoio rosa con il cappuccio, ad accentuare un certo alone di mistero. La Nilsson ha

accusato al peso 133 libbre - 60, 2 kg, leggermente più pesante della Misaki, la quale ha fatto registrare 131 libbre - 59, 7 chilogrammi.

Raggiunge il ring scavalca le corde e saluta il pubblico , che la applaude. Preceduta dall'inno nazionale giapponese entra in sala avvolta

in un accappatoio bianco con i baveri blu, su cui fa bella mostra la cintura di campionessa WMC, World Muay Thai Council, Haruka Misaki .

La Misaki indossa anche il caratteristico copricapo dei Thai boxers.

Ecco che la giapponese esegue la tradizionale Ram Muay la danza propiziatrice. Non so se questa sera l'incontro sarà accompagnato

dalla musica tailandese.

A: Pensa che dalla musica si può capire quale ripresa i thaiboxer stanno combattendo.

C: Io sinceramente non ci riesco. Ecco che l'arbitro chiama al centro ring le due pugili: le ragazze sono molto concentrate.

Tornano ai loro angoli: blu per la sfidante e rosso per la campionessa Haruka Misaki. L'arbitro ordina il fight, le due boxer si portano al

centro ring guardia ben impostata, una serie di finte.... Ecco la giapponese parte decisa all' attacco con un high kick al volto della Nilsson,

la quale schiva di misura aprendo la guardia.

Serie di colpi di pugno al volto da parte della Misaki, schivati o parati dalla bionda svedese. Dopo un cross sinistro alla testa uno splendido

e potente low kick circolare della Misaki , che colpisce l' interno della coscia di Caren, la quale accusa il colpo.

A: Questo è un colpo che potrebbe anche disarticolare il ginocchio.

C: La giapponese continua l'attacco costringendo la Nilsson a rifugiarsi all' angolo. La sfidante si difende come può, evidentemente in

difficoltà per il duro colpo ricevuto. Tenta di colpire con una ginocchiata ma deve subire un gancio sinistro al plesso.

Suona la campanella , che pone fine a questo primo round.

A: Direi che si sono viste delle belle tecniche, netto vantaggio per la Campionessa.

C: Secondo round, nell' intervallo  la svedese ha ricevuto delle raccomandazioni dal suo allenatore. Le due combattenti si muovono al

centro ring. Haruka parte decisa con una serie di attacchi di pugno e calci schivati abilmente dalla Nilsson, che appare più guardinga,

montante della Nilsson al mento di Haruka. Splendida inquadratura della schiena della campionessa adorna di un complicato tatuaggio.

Ed ecco Caren che approfitta della guardia aperta della Misaki, per chiudere in clinch la testa dell'avversaria e portare una serie

di ginocchiate allo stomaco e fianchi della giapponese, la quale li assorbe parzialmente con gli avambracci.

Interviene l'arbitro che separa le due pugili. Attimo di sosta, le due ragazze si ricompongono e partono all'attacco. La sfidante approfitta

del momento di vantaggio e dopo una serie di calci e pugni riesce a chiudere di nuovo in clinch la giapponese, la quale non subisce

passivamente, spinge all'indietro con il guantone la testa della Nilsson, che è costretta ad arretrare verso l'angolo, la campionessa tenta

di colpire con una serie di ginocchiate i fianchi della svedese, che viene raggiunta parzialmente dai colpi.

Fine della seconda ripresa.

A: Che ha visto una netta prevalenza di Caren Nilsson, la quale ha fatto anche pesare la sua preparazione nella boxe.

C: Pienamente d'accordo Alexa. Dopo un inizio in tono minore Caren sembra avere trovato il giusto ritmo facendo pesare anche la sua

esperienza, vedremo se reggerà alla distanza. Le ragazze sono in piedi ai loro angoli, ha inizio la terza ripresa. Breve fase di studio,

Caren Nilsson attacca con una serie a due mani, la Misaki arretra evitando l'attacco della svedese, schiva un diretto sinistro al corpo

portandosi completamente fuori dalla traiettoria e risponde con un middle kick circolare alla coscia di Caren, la quale accusa visibilmente.

La campionessa prosegue nella sua azione con una ginocchiata girata all'addome di Caren, che malgrado accusi il colpo prosegue

a sua volta nell'azione colpendo al mento con un preciso gancio sinistro Haruka Misaki,

la quale subisce nettamente e tenta di ripararsi dai colpi di pugno della sfidante tentando anche di colpirla con un gancio sinistro.

La svedese è scatenata, mette nel nulla il contrattacco della Misaki e trovandosi in posizione favorevole la colpisce con un high kick

circolare al tronco.

A: Una tecnica da manuale, un colpo che lascia il segno, oltre a toglierti il respiro ti intorpidisce i muscoli della schiena .

C: La Misaki infatti è costretta ad arretrare, la sfidante insiste nella sua opera di demolizione con una serie di ginocchiate al corpo,

che Haruka Misaki finalmente riesce a bloccare, quando è ormai alle corde, tentando una proiezione.

Fine della terza ripresa, che assegnerei a Caren Nilsson, la quale sta accumulando un notevole vantaggio.

A: L'incontro ha superato la metà e Caren sta crescendo costantemente mentre noto un calo nell'azione della giapponese.

C: Una delle splendide ring girls del TROPICANA annuncia il quarto round,

mentre agli angoli gli allenatori si prodigano nei confronti delle pugili. Inizia la quarta e penultima ripresa.

La sfidante mette subito a segno un diretto destro alla mascella dell' Haruka che vacilla aprendo la guardia,

la Haruka arretra sulla difensiva per recuperare, si muove in circolo, la bionda Caren la insegue tentando di concludere il match .

Haruka attacca decisa con uno stupendo front kick frontale, che invano Caren Nilsson tenta di parare con tecnica di gamba e che filtrando

tra i guantoni neri la colpisce in pieno viso.

Un colpo devastante, da KO, che la Nilsson assorbe dimostrando una grande preparazione. Ora è la volta della sfidante arretrare per

riprendersi dal duro colpo, che ha accusato nettamente. La campionessa insiste nell'azione con una raffica di sinistri e destri al volto e

al corpo, ma ecco Caren Nilsson reagisce, prende tra i guantoni la testa dell'avversaria e tenta di colpirla al volto con una ginocchiata destra,

la Haruka riesce a parare con gli avambracci il colpo,

la Nilsson insite nell'azione e tenta di portare una secondo colpo di ginocchio al fianco dell'atleta giapponese, che blocca la gamba della

svedese, la colpisce con un potente sinistro al volto e la sbilancia all'indietro con il braccio sinistro spazzandole la gamba destra ,

facendola così precipitare al tappeto.

L'arbitro ferma l'incontro, Haruka Misaki sovrasta l'avversaria , ci sarà un conteggio?

A: No, questa è stata una semplice caduta causata da una spazzata regolare, non da un pugno, calcio o ginocchiata al corpo o al viso,

dà punteggio ma non comporta il conteggio fino ad otto per Caren.

C: Il combattimento riprende, Caren all'attacco desiderosa di rifarsi dell'atterramento, la Misaki proprio in chiusura del round deve incassare

un potente gancio destro al mento , che passa sopra la sua guardia...

...e la fa finire , senza protezione contro le corde. Suona la campanella , che la salva da ulteriori colpi.

A chi assegneresti questa ripresa Alexa?

A: Io personalmente, visti i rovesciamenti di situazioni ed i colpi portati da entrambe, darei un pari, forse potrebbe esserci una piccola

prevalenza per la Misaki considerato l'atterramento.

C: Agli angoli gli allenatori preparano le pugili alla quinta ed ultima ripresa, l'incontro è abbastanza equilibrato e questo sarà il round

decisivo. All'angolo blu vediamo Caren assistita dal suo allenatore, che le ha disteso le gambe affaticate per i colpi dati e ricevuti e

la aiuta a respirare allentandole la cintura della gonnellina.

Appare piuttosto provata. Comunque anche Haruka Misaki, malgrado la più giovane età, sembra stanca, anche se il suo manager

non la fa sedere.

Suona il gong, ultimi due minuti di questo incontro non certo avaro di emozioni. Dopo una breve schermaglia le due combattenti sono

in clinch e si scambiano ginocchiate all'addome, l'azione di Caren sembra però più incisiva.

L'arbitro le separa, Caren riprende l'attacco e colpisce con un potentissimo lowkick la gamba d'appoggio della giapponese...

...che va dolorante al tappeto. L'arbitro ferma il combattimento trattenendo la Nilsson per un braccio.

Anche in questo caso niente conteggio?

A: Sì, nessun conteggio: è una caduta causata da un lowkick e Haruka anche se dolorante sembra in grado di riprendere il combattimento.

C: Infatti la coraggiosa giapponese è in piedi e riparte al contrattacco ma Caren sembra avere una marcia in più e la colpisce con

un potente middle kick al fianco sinistro.

Ma la campionessa non arretra continua ad attaccare e a sua volta colpisce la Nilsson con quella che sembra essere la sua tecnica preferita:

un high kick al volto

Nilsson assorbe parzialmente il duro colpo ma è costretta ad arretrare, Haruka Misaki la abbraccia alla testa per poi colpirla al volto con

una serie di ginocchiate, ma la Nilsson la blocca spingendo con i guantoni la faccia di Haruka.

L'arbitro interviene fermando le due contendenti e dividendole, la svedese riprende l'azione colpendo con un esplosivo destro lo zigomo

sinistro di Haruka, leggermente gonfio.

Haruka Misaki si aggrappa alla Nilsson per non finire al tappeto. Questo colpo sembra avere messo fine alle ostilità:

le due contendenti ormai stanche si abbracciano lottando con le ultime forze rifugiandosi nel clinch.

E suona il gong, che trova le due abbracciate nell'ennesimo clinch: ora l'ultima parola spetta ai giudici.

A: Sì, anche se direi che con l'ultimo round la vittoria dovrebbe andare a Caren Nilsson.

C: Le due fighters sono chiamate al centro ring: 49 a 47 per la Nilsson , 48 a 47 per la Nilsson e 49 a 46 per la NILSSON.

AMICI TELESPETTATORI CAREN NILSSON corona il suo sogno: è campionessa del mondo pesi leggeri WMC, World Muay Thai Council !!

A: Vittoria meritatissima, ecco bellissima questa immagine: le due avversarie si abbracciano! Ti assicuro, sono sincere: al termine

di un combattimento si è vissuta insieme una tensione che è difficile immaginare, in questo incontro c'è stato agonismo

ma una estrema correttezza!

C: Sì e guarda sembra che abbiano dimenticato tutto, la ring girl è costretta ad inginocchiarsi per allacciare la cintura alla nuova

campionessa! Amici sono le ultime immagini dal TROPICANA Casino and Resort di Atlantic City, ecco la Campionessa, che,

Alexa lo devo dire, è anche una bella ragazza, anzi è meglio dire che è una bella donna, con il suo allenatore ,

che ci salutano mentre sul maxi schermo vengono proiettati gli highlights dell'incontro.

Penso che abbiamo esaurito abbondantemente lo spazio a nostra disposizione, grazie Alexa di averci fatto compagnia.

A: Grazie a voi per avermi permesso di commentare un match avvincente. Un saluto a tutti

C: Arrivederci ai prossimi incontri su Denav Channel !!

 

BCP